#Manovra, @RenatoBrunetta: masochista, provoca il collasso

“Questo governo masochista tafazzista ha creato un clima negativo e di sfiducia. Da maggio sono scappati 120 miliardi degli investitori stranieri e lo spread e’ quasi 200 punti sopra.

Ma la cosa piu’ tragica che questi dilettanti allo sbaraglio non hanno capito e’ il collasso delle banche. Gli istituti hanno in pancia molti titoli di Stato, che quando aumenta il rendimento diminuiscono di valore. Quindi il capitale delle banche scende e queste devono stringere i rubinetti del credito”.

Cosi’ Renato Brunetta, deputato e responsabile del dipartimento di politica economica di Forza Italia, in un’intervista ad ‘Avvenire’.

“Famiglie e imprese si vedranno ridurre prestiti e aumentare gli interessi. La stretta bancaria si sta accentuando. In una condizione come quella attuale questa manovra non e’ solo sbagliata: e’ masochista.

Finora le societa’ di rating hanno tergiversato in attesa del deficit. Ma hanno gia’ codificato i criteri delle loro scelte.

Con un deficit intorno all’1,6-1,9% avrebbero dato una previsione negativa, ma tenuto stabile il rating. Dal 2% in su ci sarebbe stato un downgrade di un livello. Dal 2,4% in su un doppio downgrade, che porta il nostro rating a livello spazzatura. Cosi’ siamo nel range della doppia retrocessione.

In questo caso la Bce non potra’ piu’ acquistare titoli italiani. Gli speculatori potranno fare il loro gioco, spread e rendimenti saliranno e il credit crunch si allarghera’.

E tutto per cosa? Per nuovi investimenti? No, per il reddito di cittadinanza”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi