Foibe, Gardini: Non fu ritorsione contro fascisti ma odio intollerabile contro italiani

“L’eccidio delle Foibe non fu una ritorsione contro i fascisti, ma un odio intollerabile, etnico e sociale, contro gli italiani.

Il capo dello Stato Mattarella, nella Giornata del Ricordo al Quirinale, con parole forti ristabilisce dal punto di vista istituzionale una verità taciuta per 50 anni. Una storia di sangue e dolore, di ingiustizia e prevaricazione, relegata nell’oblio e purtroppo minimizzata proprio da quegli storici negazionisti che hanno concesso alle Foibe solo poche righe sui libri di scuola.

Si è trattato di pulizia etnica, inutile negarlo, seppellita da una ragion di Stato che aveva come unico obiettivo quello di dimenticare. Oggi le Foibe e l’esodo giuliano-dalmata possono avere finalmente giustizia, anche se tardiva, ma non ci fermeremo finché la verità non sarà ristabilita”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi