Tav, Marin: Lega asseconda il “no” di M5S o è coerente con centrodestra?

“La posizione del M5S sulla Tav ormai è chiara: per loro non si deve fare. Un atto di puro masochismo. Ora resta da capire cosa farà la Lega. Dopo che i governatori leghisti di Lombardia e Veneto di sono già espressi a favore.

E ancora dopo che i parlamentari leghisti hanno partecipato alla manifestazione Si Tav a Torino. E dopo che Salvini si è piu’ volte dichiarato a favore.

Per essere più chiari non serve a nulla dire Si Tav nelle piazze e in televisione se poi non si resta coerenti in Consiglio dei Ministri e in Parlamento.

Per noi la Tav vuole dire sviluppo, competitività e lavoro. Noi siamo per il Si senza se e senza ma. Soprattutto questo diceva il contratto che come centrodestra abbiamo fatto con gli Italiani il giorno del voto delle elezioni politiche.

E il programma di centrodestra resta la stella polare del nostro agire in Parlamento. Ancora pochi giorni e vedremo se è così anche per i nostri alleati della Lega”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi