Tav, Marin: Vedremo se solita manfrina o crisi governo

“Sulla Tav sta andando in onda l’ennesimo teatrino del Governo gialloverde. Da otto mesi M5S e Lega, in uno sfacciato gioco delle parti, hanno occupato tutti gli spazi facendo maggioranza e opposizione di se stessi al tempo stesso.

La verità è che sono due facce della stessa medaglia. Una medaglia di governo che, con i provvedimenti che ha approvato, ha provocato danni enormi al nostro Paese.

L’ultima diatriba, per usare un eufemismo, verte sulla Tav. Ma dietro deve esserci altro. Perché la verità è che la Tav non si bloccherà mai. Per farlo servirebbe infatti un voto del Parlamento. E nelle aule parlamentari solo il M5S vuole far tornare indietro il nostro Paese. Riportare l’Italia al medioevo.

Qui l’unica cosa che si può fermare davvero è il percorso del governo M5S-Lega.

Scopriremo presto se Lega e M5S stanno solo parlando alla pancia del loro elettorato in previsione delle elezioni europee e regionali del Piemonte. O se la coppia di fatto è scoppiata davvero. In quest’ultimo auspicabile caso per l’Italia sarebbe un successo”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi