Flat tax, Brunetta: se a Salvini sta a cuore, rompa con M5S

“Fa sorridere, da parte di Salvini, ergersi a difensore della flat tax dopo che con i miliardi di spesa pubblica assistenziale buttati nel reddito di cittadinanza ha reso impossibile ciò che già prima era difficile, intasando oltre il livello sostenibile ogni spazio finanziario di bilancio possibile, non solo per quest’anno e il prossimo, ma anche per i successivi.

C’è solo un modo di procedere seriamente: attuare la proposta che Forza Italia aveva già formalizzato con gli emendamenti alla Legge di Bilancio, bocciati dalla Lega, che destinavano 12 dei 14 miliardi impegnati su reddito di cittadinanza e quota 100 per abolire per tutti i contribuenti le aliquote Irpef del 38% e 41% ed alzare quella del 43% a partire da 150.000 euro di reddito.

Un vero primo passo di flat tax, con riduzione delle aliquote da 5 a 3 e una grande, vera boccata d’ossigeno pro crescita a favore di tutto il ceto medio italiano.

Se a Salvini sta a cuore la flat tax, rompa con questo governo e utilizzi i miliardi del reddito di cittadinanza per questo obiettivo recuperando la proposta legislativa già messa a punto e presentata da Forza Italia. Il resto sono solo prese in giro degli elettori del centrodestra”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi