DEF, Brunetta: Da privatizzazioni governo non ricaverà un euro

“Nel Def vengono confermati, nell’intento di ridurre lo stock di debito pubblico, proventi da privatizzazioni pari all’1,0% del Pil per quest’anno e allo 0,3% l’anno prossimo.

Relativamente ai 18 miliardi che dovrebbero essere introitati dalla messa sul mercato delle partecipazioni del Tesoro nelle società pubbliche, come ENI ed Enel, ci chiediamo come pensi il Governo, in soli 8 mesi di riuscire a raggiungere l’obiettivo, considerando che l’operazione deve essere necessariamente preceduta da un faticoso iter che comprende i soliti road show internazionali, l’organizzazione dell’IPO, ecc.

La verità è che da queste privatizzazioni il Tesoro non ricaverà un solo euro, come non l’ha ricavato con quelle promesse dagli ultimi Governi di centrosinistra, che scrivevano ogni anno nel DEF proventi per 0,3% del Pil e poi il ricavato era pari a zero.

Temiamo che il flop si traduca in un aumento di debito pari all’entità del mancato introito”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi