Truffati dalle banche, Brunetta-Zanettin: Continuano ad essere truffati anche dal Governo

Ancora non sono stati scritti i decreti attuativi per l’indennizzo

“A Vicenza, il 9 febbraio, il vicepremier Di Maio tuonava a gran voce: “questa è la settimana in cui si scrivono i decreti ed arrivano i soldi”. Sono passati mesi, ma ai risparmiatori truffati dalle banche non è arrivato il becco di un quattrino e neppure sono stati scritti i decreti attuativi.

Anche l’ultimo termine del 26 luglio è spirato vanamente senza che sia stato pubblicato il decreto, che consente la presentazione della domanda di indennizzo.

Il sottosegretario Alessio Villarosa, pochi giorni fa, in occasione di un incontro sui rimborsi organizzato dall’associazione “Amici di Carife”, ha giustificato l’ennesimo slittamento con ritardi da parte del Garante della Privacy. A stretto giro di posta sono pervenuti i chiarimenti dello stesso Garante: il testo del decreto è stato inviato dal Governo solo il 29 luglio scorso e il parere è stato licenziato in tempi record il giorno successivo. Nessun addebito può quindi essergli rivolto.

I truffati dalle banche continuano ad essere truffati anche dal Governo”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi