Alta velocità, Caon: Con nuovo governo cadono stop ideologici

“Con il governo Draghi inizia una nuova fase in cui, finalmente, si potranno sbloccare i cantieri ed effettuare gli investimenti necessari per la modernizzazione del Paese.

Tra gli interventi urgenti c’è anche l’ottimizzazione della Rete ferroviaria, con il completamento dell’Alta velocità su tutti i nodi principali. Un investimento che, sottolineo, va di pari passo con l’impostazione attenta alla sostenibilità ambientale indicata dal presidente del consiglio nel discorso tenuto ieri in Senato.

Nelle ultime settimane molti comuni del Veneto hanno espresso in consiglio comunale un voto favorevole alla realizzazione della tratta ferroviaria ad Alta velocità tra Padova e Bologna, e molti altri lo faranno nei prossimi giorni. Si tratta di un collegamento colpevolmente dimenticato, che esclude un’ampia area del Nordest, fino a Trieste, da un collegamento rapido con Firenze, Roma, Napoli e, più a Sud, fino a Salerno. Un investimento sicuro che costituirebbe un volano per imprese e turismo. Ora che sembrano, finalmente, cadute le resistenze ideologiche che, per pochi e infondati pregiudizi, tenevano in ostaggio i precedenti governi su questo tema, confido sul fatto che anche quest’opera potrà essere inserita nella lista dei finanziamenti del Recovery Plan”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi