Autonomia, Marin: Da governo tanti proclami ma zero fatti

“I Veneti e i Lombardi il 23 ottobre 2017 hanno votato un referendum sull’autonomia. Per essere più chiari parliamo di milioni di Veneti e Lombardi che quel giorno sono andati alle urne. Infatti il Governo gialloverde autoproclamatosi del cambiamento ha fissato subito la data del 22 ottobre 2018 per firmare le intese tra Conte e le regioni interessate. Invece nulla.

Poi i gialloverdi hanno detto il 20 dicembre. E niente. Poi il 15 febbraio 2019. E anche lì è proseguita la presa in giro degli annunci non rispettati. Poi entro la fine della primavera. Infine dopo le parole del ministro Lezzi, sappiamo che non esiste nemmeno un qualsivoglia accordo con il Mef sulla parte delle risorse economiche.

E pensare che nei giorni precedenti era stato annunciato dal governo in pompa magna che l’accordo con il Mef sull’autonomia c’era.

D’altronde il governo è a trazione grillina: il M5S impone le sue priorità.

E infatti M5S- Lega hanno votato felici e contenti l’assistenzialismo del reddito di cittadinanza. Mentre sull’autonomia il Governo gialloverde continua a fare tanti proclami, ma zero fatti concreti”.