Brunetta: chi dice la verità diventa nemico da sostituire per M5S. Lusso che Di Maio non può permettersi, sarebbe ammissione fallimento

“Ora, il ministro Tria è di nuovo sotto processo semplicemente per aver detto la verità sullo stato dell’economia, esattamente come dovrebbe fare un bravo tecnico che, per prima cosa, deve rappresentare in maniera veritiera come stanno le cose.

La verità, però, è un lusso che il vice-premier Di Maio non si può permettere prima delle elezioni europee, perché sarebbe l’ammissione del suo colossale fallimento. Ecco allora che chi dice la verità diventa un nemico da sostituire con qualcuno che metta per iscritto promesse faraoniche, tassi di crescita strabilianti e faccia apparire i conti meglio di quanto non siano.

Gli analisti internazionali, che i conti li fanno per mestiere, hanno però già preso le misure a Luigi Di Maio e al suo movimento, e ritengono che questi stia facendo di tutto per truccarli. Esattamente come fece la Grecia negli anni in cui doveva entrare nell’euro. Per Atene finì male. Il trucco fu scoperto, il paese sprofondò nella più pesante crisi europea del dopoguerra e la sua reputazione fu azzerata.

Anche il Governo italiano è ormai visto allo stesso modo, se è vero che Joachim Fels, direttore generale di Pimco, una delle più grandi società di gestione di fondi al mondo, nonché tra i maggiori acquirenti di Btp, ha dichiarato che la sua società rimane cauta sul nostro paese perché l’aumento degli interessi sul debito e il calo di reputazione della classe politica italiana non consiglia loro di investirci.

La fiducia, come ricorda Fels, ‘è molto facile da perdere ma molto difficile da riconquistare’ e il Governo italiano dovrebbe puntare soprattutto sulla riduzione dello spread. Purtroppo, con il Movimento 5 stelle al Governo, quanto dice Fels sarà impossibile da realizzare”,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi