Brunetta: Reddito cittadinanza e quota 100 misure regressive

“Oltre alla critica dei numeri dell’economia, Commissione Europea e OCSE sono anche entrati nel merito delle politiche economiche del Governo giallo-verde, bocciate senza appello dall’evidenza dei fatti.

Reddito di cittadinanza e quota 100, le due misure bandiera di Lega e Cinque Stelle, che avrebbero dovuto risollevare in un colpo l’economia italiana, non hanno prodotto finora un solo euro di crescita mentre hanno portato un aggravio pesantissimo sui conti pubblici.

La misura più criticata è stata la quota 100, che produce effetti negativi sul mercato del lavoro e non contribuisce per nulla all’aumento del Pil, così come il reddito di cittadinanza, che produce solamente un aumento del lavoro nero, essendo l’assegno proposto troppo vicino al salario percepito da molti lavoratori, soprattutto nel Mezzogiorno.

In sintesi, il Governo ha completamente sbagliato la sua politica economica, scegliendo di puntare tutto su controproducenti misure assistenzialiste invece di finanziare, come gli era stato suggerito, gli investimenti pubblici e il taglio delle tasse, due misure che erano inserite nel programma elettorale del centro-destra.

Ora è troppo tardi, perché le risorse non sono più a disposizione e anche i due provvedimenti sullo sblocco dei cantieri e sulla crescita, peraltro ancora in alto mare, saranno solo dei palliativi normativi che avranno impatto zero sull’economia”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi