Casellati: migranti, l’Italia è stata lasciata sola

“I flussi migratori sono un fenomeno globale e pertanto vanno affrontati a livello internazionale. Non c’è dubbio sul fatto che l’Italia sia stata lasciata per troppo tempo sola. E’ per questo fondamentale avviare un “tavolo di coesione” tra tutte le forze politiche, una sorta di “Partito Italia” per dare autorevolezza alle nostre posizioni. Come dicevano i latini “vis unita fortior”, la forza unita è più forte. Su questo tema bisogna uscire dalla polemica politica interna. Le divisioni indeboliscono il Paese nel rapporto con l’Unione europea e non solo”.

E’ quanto afferma alla Stampa il Presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati.

“Il soccorso in mare va garantito sempre e comunque. E’ un obbligo morale. La storia del nostro Paese è fatta di solidarietà, un elemento fondante del nostro Stato di diritto. Altra cosa è invece l’accoglienza, che deve andare di pari passo con l’integrazione. Anche e soprattutto a livello occupazionale. Non si può chiedere all’Italia di fare entrare tutti coloro che sono in pericolo, anche perché il nostro tessuto economico non sta certamente attraversando una fase espansiva. Noi – aggiunge – abbiamo fatto e stiamo facendo la nostra parte. Altri no. A partire dall’Ue e dai Paesi membri, come nel caso della mancata attuazione dei ricollocamenti. C’è bisogno di un’Europa solidale, che non sia solo spread e mercati finanziari”.

Leggi l’intervista completa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi