Conti Pubblici, Brunetta: Il Governo rispetti i saldi o si faccia bocciare da UE

“L’Esecutivo è di fronte ad una scelta: mantenere le misure assistenzialiste di quota 100 e reddito di cittadinanza rispettando i saldi e vedersela con l’elettorato a partire dalle prossime elezioni in Emilia Romagna, oppure ridurre le tasse introdotte e creare nuovo deficit, con il rischio che l’Europa in primis, e i mercati in secondo luogo, perdano la pazienza.

Va inoltre considerato che, anche se le tasse venissero mantenute, il gettito stimato dal Tesoro è eccessivo, e non tiene conto degli effetti disincentivanti sul consumo che si verrebbero a creare. Tutto questo in uno scenario macroeconomico stagnante, come ha scritto anche l’Istat nel suo bollettino economico sull’economia italiana. E in un contesto in cui i consumi non crescono, altre tasse potrebbero ridurlo ulteriormente”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi