Coronavirus, Bond: Bene passaporto, ma sia consentito a tutti di vaccinarsi

“Bene la strada intrapresa verso il passaporto vaccinale per muoversi tra i Paesi del mondo. Occorre però trovare un punto di equilibrio tra la sicurezza dei cittadini e la tutela della libertà individuale. Per questo bisogna investire per garantire a tutti la possibilità di accedere in tempi rapidi alla vaccinazione. Ci sono questioni tecniche e di rispetto delle nostre libertà non trascurabili.

Quasi un anno fa mentre scoprivamo il virus ma eravamo ancora lontani dall’idea del vaccino, avevo suggerito già al Governo Conte di pensare alla fattibilità di una immunity card, una sorta di pass per consentire alle persone che avessero fatto lo screening sierologico del Covid o il tampone con esito negativo, di frequentare liberamente luoghi turistici, ma anche bar, ristoranti, palestre e attività che, proprio per l’alta interazione tra le persone, sono più a rischio.

Oggi abbiamo fatto passi in avanti, i vaccini esistono e sono disponibili sul mercato. Spingiamo al massimo in questa direzione, prevedendo l’accesso al mercato libero dei vaccini anche da parte degli stessi cittadini, per giungere ad una rapida vaccinazione di massa. A quel punto sarà libera scelta dei cittadini vaccinarsi e quindi poter ottenere il passaporto, obbligatorio per muoversi”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi