Coronavirus, Bond: Crollo della Borsa di Milano esempio di mancanza di strategia nazionale

“Il petrolio sta scendendo a picco, oggi addirittura segna il 30% in meno. La Borsa di Milano circa apre con 10 punti in meno. Lo spread vola a quota +210. Il Coronavirus oltre alla salute dei cittadini sta colpendo l’economia, diventa sempre più letale per aziende sane, per famiglie e risparmiatori.

E noi qui in Italia stiamo a guardare inermi, senza prendere alcun provvedimento, le perdite dettate dal voler assicurare un’operatività finanziaria a tutti i costi. Sappiamo che la Borsa italiana è gestita da capitali stranieri e dunque sarebbe stato difficile che i provvedimenti antiCoronavirus potessero essere presi dai suoi vertici. Lo abbiamo detto e ribadito, nessuno ci ha ascoltato: la Borsa di Milano andava chiusa e basta, anche con un provvedimento della Protezione Civile, a salvaguardia della nostra economia. Questo è l’ennesimo amaro esempio di mancanza di una strategia nazionale”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi