Coronavirus, Bond: Governatori non interpellati, assurdo. Stupore per l’inserimento delle province di Venezia, Padova e Treviso

“Il testo decretato stanotte dal Presidente del Consiglio dei Ministri vorrebbe andare nella direzione del contenimento della diffusione del virus, invitando con misure più incisive i cittadini alla prudenza.

Sorprende la questione delle tre province di Venezia, Padova e Treviso inserite nel decreto come zone rosse, visto che i numeri dei casi presenti finora non sembrano tracciare una tale gravità da giustificarne la decisione così drastica.

Senza voler sollevare dubbi sulla veridicità o meno di quanto finora raccontato sui numeri e sugli sviluppi ipotetici dell’epidemia, è impensabile che non siano stati interpellati i governatori che vivono in prima persona i loro territori e sono i primi a poter valutare, insieme alle autorità sanitarie, la gravita’ o meno della situazione. C’è quasi l’impressione che il premier Conte sia pressato da decisioni politiche da un lato e da una serie di consulenti integralisti dall’altro, a tal punto da prendere decisioni draconiane ingiustificate. Il Governo faccia chiarezza subito”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi