Coronavirus, Brunetta: In arrivo nuove pagelle delle agenzie rating. Le famiglie e imprese italiane non amano il rischio

“Assieme al fitto calendario di riunioni politico-parlamentari e degli organismi europei, ci sarà anche una nutrita serie di eventi economici e finanziari, a partire dall’avvio del ciclo di pagelle primaverili delle agenzie di rating, che dovranno decidere il rating sovrano dell’Italia. Il 24 aprile toccherà a Standard & Poor’s, mentre l’8 maggio a Moody’s. Con l’arrivo dell’estate partirà ufficialmente il secondo round di revisioni. Dopo i giudizi iniziali le agenzie torneranno ad esprimersi sul rating dell’Italia nelle seguenti date: 10 luglio: Fitch; 23 ottobre: S&P Global; 30 ottobre: DBRS; 6 novembre: Moody’s; 4 dicembre: Fitch. L’esito del rating sarà strettamente correlato, tra le altre cose, a come andranno le aste del Tesoro, che dovranno collocare sul mercato un quantitativo superiore al previsto di titoli di Stato, per fronteggiare il maggior deficit previsto a bilancio, in attesa di vedere quante risorse metterà a disposizione l’Unione Europea, attraverso i suoi 4 pilastri d’intervento (SURE, MES, BEI, Recovery Fund).

Il collocamento più importante sarà quello del BTP Italia, in asta dal 18 al 21 Maggio, senza limite d’offerta, con durata tra i 4 e gli 8 anni, destinato ai risparmiatori al dettaglio nazionali, ovvero alle famiglie italiane. Una emissione sulla quale il Governo punta molto, ma molto a rischio, un possibile boomerang se dovesse fallire, come nel novembre 2018, quando gli italiani disertarono un Btp Italia nel mezzo della guerra sul deficit fra il governo Conte-1 e Bruxelles, a conferma che le famiglie italiane non amano il rischio”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi