Coronavirus, Caon: ‘Quattordicesima’ a chi lavora in prima linea

In questi giorni si è parlato della possibilità di un bonus, attorno ai cento euro, per quanti continuano a lavorare nei servizi essenziali. Io penso che chi sta combattendo questa sfida in prima linea si meriti un intero stipendio in più.

Si introduca una ‘quattordicesima’ per il personale sanitario e per tutti i lavoratori in prima linea. Una mensilità per medici, infermieri, operatori sanitari che, come hanno dimostrato troppi episodi, sono i primi a essere esposti al contagio. Ma anche agli addetti della grande distribuzione, come i commessi del supermercato, che hanno un rapporto diretto con il pubblico, va riconosciuto lo sforzo straordinario. E’ giusto definire eroi tutti coloro che fanno coraggiosamente la loro parte in questo momento difficile. E’ doveroso aiutarli e sostenerli anche economicamente”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi