Coronavirus, Zanettin: Il governo chiarisca su mascherine a scuola

“Secondo quanto reso noto dal tg satirico ‘Striscia la notizia’, le mascherine prodotte da Fca Italy, distribuite anche presso le scuole con il logo dell’azienda Presidenza del Consiglio dei ministri non sarebbero conformi alle norme vigenti, sia perché avrebbero una filtrabilità di molto inferiore al 95% prescritto, sia per quanto riguarda la respirabilità. Dal canto suo, l’azienda produttrice avrebbe dichiarato che le mascherine sono state realizzate con macchinari e materie prime fornite o indicate dal commissario Arcuri. La distribuzione nelle scuole di dette mascherine aveva provocato le proteste di famiglie ed insegnanti perché presentavano un forte odore di solvente. Vista la gravità di quanto denunciato nel tg satirico di Canale Cinque, nel contesto pandemico che stiamo attraversando, ho immediatamente presentato un’interpellanza alla presidenza del Consiglio dei ministri per appurare quali iniziative intenda assumere il governo al fine di verificare l’effettiva conformità di dette mascherine e per sapere se non ritenga opportuno ritirare i lotti distribuiti presso le scuole, così da essere certi di non pregiudicare in alcun modo l’incolumità degli studenti”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi