Covid, Caon: Con nuovo Dpcm continuano le norme contraddittorie

“Un DPCM di venti pagine e di 10.062 parole ma con ben 198 pagine di allegati (75.807 parole, 7841 righe e 2538 paragrafi) che si potrebbe tranquillamente sintetizzare con ‘sono tutto e il contrario di tutto.

Il Governo continua della mancanza totale di una visione futura, quella fatta da provvedimenti miopi e contraddittori. Continuano le norme contraddittorie e poco chiare di un Esecutivo in forte affanno. Ma questa e’ l’Italia degli avvocati del popolo mancati, dei pifferai magici incompetenti e degli apprendisti stregoni della politica i cui sbagli odierni ricadranno purtroppo sugli italiani. La responsabilita’ di uno Stato deve essere quella di legiferare per una societa’ ben organizzata. Non ha nessun diritto o dovere di insinuarsi nelle case, nelle attivita’ private. Ci manca solo a questo punto che il Governo entri nelle camere da letto della nazione. Sarebbe opportuno che il Capo dello Stato valuti attentamente l’impianto generale del provvedimento, invitando il governo a tornare in parte sui suoi passi”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi