Dario Bond delegato del ministro Gelmini nel comitato per la gestione Fondo Comuni confinanti

Il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Mariastella Gelmini, ha nominato Dario Bond come suo delegato nel Comitato paritetico per la gestione del cosiddetto Fondo Comuni confinanti. Lo si legge in una nota. La legge di stabilità 2014 prevedeva la sottoscrizione di unintesa tra le Province autonome di Trento e di Bolzano, le Regioni Lombardia e Veneto, il ministero dell’Economia e il Dipartimento per gli Affari regionali della presidenza del Consiglio, avente ad oggetto la disciplina dei rapporti per la gestione delle risorse di questo Fondo che interessa i Comuni appartenenti alle Province di Regioni a statuto ordinario confinanti con le Province autonome di Trento e di Bolzano. Con un successivo accordo è stato istituito un Comitato paritetico – composto dai presidenti pro tempore delle Regioni Lombardia e del Veneto, dal ministro per gli Affari regionali e le autonomie e dai presidenti delle Province autonome di Trento e di Bolzano o dai rispettivi delegati, con la partecipazione ai lavori dei presidenti delle Province di Belluno e Sondrio – proprio per gestire le risorse del Fondo. Dario Bond eserciterà la delega secondo le direttive impartite dal ministro per gli Affari regionali e le autonomie, al quale periodicamente riferirà in merito alle attività del Comitato e con il quale, comunque, si rapporterà per l’assunzione di decisioni di particolare rilievo.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi