Def, Brunetta: Se rinviato governo riaprirebbe scontro con Europa e mercati

“Sulla stampa di oggi sono circolate indiscrezioni secondo le quali il Governo starebbe pensando di posticipare la pubblicazione del quadro programmatico del DEF a dopo le elezioni europee, limitandosi a pubblicare soltanto il quadro tendenziale, così come fece l’anno scorso il Governo Gentiloni.

Se queste intenzioni fossero vere, vogliamo ricordare al Governo che il rinvio del quadro programmatico non è possibile, dal momento che questo Esecutivo è perfettamente in carica e non dimissionario come quello precedente, e pertanto è tenuto dalla Legge di Contabilità a presentare tutto il documento nei termini previsti.

Anche perché, in caso contrario, manderebbe un bruttissimo segnale agli italiani, alla Commissione Europea e a i mercati finanziari, che leggerebbero il ritardo o come una incapacità delle forze di maggioranza di compilare il documento o mettersi d’accordo sulle misure economiche da intraprendere, o come un escamotage politico per rinviare l’ammissione di un aumento dell’IVA.

In entrambi i casi, ciò provocherebbe irritazione tra le istituzioni europee, che sarebbero tentate, in quel caso, di prendere in mano la situazione, e tra i mercati finanziari, che leggerebbero la mossa come un segnale di debolezza del paese e ripartirebbero a vendere in massa i nostri titoli di Stato”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi