Governo, Ferro: A PMI i fondi PNRR o non ci sarà ripresa

“Inflazione e pandemia sono i due fattori di rischio che ancora condizionano la ripresa economica. Molto dipenderà da cosa faranno le banche centrali, ma anche come il governo spenderà le risorse a debito. Sulla qualità degli investimenti, la presenza del presidente Draghi è una garanzia ma per noi è fondamentale che queste risorse vadano nella giusta direzione.

Il sistema produttivo italiano è fatto di piccole e medie imprese. E’ a loro che dobbiamo guardare quando parliamo del Pnrr, valorizzandole e non costringendole a prendere lavori al massimo ribasso. Siamo poi certi che la ritrovata fiducia dell’Europa nei confronti dell’Italia sarà un ottimo viatico per poter sfruttare al meglio un’occasione storica.

Quanto al problema dei flussi migratori incessanti, altro argomento cruciale del prossimo Consiglio europeo, l’unica chiave risolutiva è lasciare che sia la diplomazia economica a fare la sua parte. L’Italia non può essere più lasciata sola a gestire sbarchi continui e in piena pandemia. Solo mettendo in campo la diplomazia economica potremmo ridurre e poi impedire altre incontrollate partenze”.

E’ quanto dichiarato dal Senatore Massimo Ferro, responsabile del Dipartimento economia del partito, intervenendo in Aula nel corso del dibattito sulle comunicazioni del Presidente del Consiglio.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi