Idrovia Padova – Venezia, Caon: Applicare il modello Genova

“Per l’idrovia si faccia come per il nuovo ponte «San Giorgio» di Genova: zero burocrazia e interventi rapidi. Il nostro territorio non può permettersi di aspettare decenni per un’opera fondamentale per il contenimento del rischio idrogeologico.

Il ponte di Genova ha dimostrato che se c’è volontà le cose si fanno ma ha anche evidenziato il grosso freno che pone la burocrazia italiana. L’opera, da 200 milioni, avrebbe avuto bisogno di almeno dieci anni per venire completata se si fossero seguite tutte le normali procedure previste dal Codice degli Appalti.

Il costo per il completamento dell’idrovia non è dissimile, e si tratta di un’opera urgente per la salvaguardia del territorio. Sappiamo benissimo che le cosiddette “bombe d’acqua” rappresentano ormai la normalità in tutte le stagioni. Non possiamo permetterci di aspettare la prossima e di contare, ancora una volta, i danni”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi