Impianti di risalita, Bond: Dall’Antitrust Ue l’ok ai risarcimenti. Senza sarebbe morta la montagna

“È un’ottima notizia quella che arriva da Bruxelles: l’Antitrust Ue ha approvato il regime italiano da 430 milioni di euro per risarcire i gestori degli impianti di risalita per i danni subiti a causa delle chiusure Covid.

Ora si faccia presto con l’erogazione, anche per permettere alle ski aree di programmare la prossima stagione invernale che dovrà essere di rilancio.

Bruxelles ha ritenuto che la misura dei ristori proposta dall’Italia è proporzionata e in linea con le norme Ue in materia di aiuti di Stato. Non poteva essere altrimenti: senza quegli aiuti, la montagna sarebbe morta. Perché dietro agli impianti di risalita ci sono centinaia di attività e di redditi che tengono in piedi famiglie e comunità. Ora davvero si proceda con celerità, perché la sopravvivenza delle “terre alte” passa anche da qui”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi