Iva sul volontariato, Bond: Appello a tutti i senatori e al governo per correggere la manovra già al Senato

“I senatori di tutte le forze politiche e il governo correggano la norma che impone l’assoggettamento al regime Iva delle realtà del sociale e del volontariato. È un atto di giustizia”.

Così Dario Bond, che nei giorni scorsi aveva raccolto e fatto proprio il grido del terzo settore, e che torna sulla questione dell’Iva per il volontariato lanciando un appello all’esecutivo e ai senatori, chiamati a esaminare in prima battuta la manovra finanziaria.

La norma che impone il regime Iva al terzo settore, anche se non svolge nessuna attività commerciale, va corretta immediatamente. Innanzitutto con un differimento al 2023. E il primo provvedimento utile è la manovra finanziaria, che approda al Senato. Dopodiché bisogna coinvolgere il terzo settore nella discussione, per arrivare alla soluzione più efficace. Perché è vero che la norma risponde a una procedura di infrazione avviata dalla Ue a carico dell’Italia proprio sulle norme Iva degli enti associativi. Ma è altrettanto vero che bisogna fare un distinguo per le realtà di volontariato che non hanno alcuna entrata commerciale e quindi non perseguono utili. Si tratta di un’azione da fare in seno alla riforma del terzo settore. È una battaglia che deve essere trasversale: non può e non deve avere colore politico, perché il volontariato è fondamentale per il nostro Paese. Depotenziarlo è un rischio che non possiamo correre. Lo dobbiamo alle tante volontarie e ai tanti volontari che quando c’è bisogno si muovono sempre con abnegazione e celerità”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi