Pil, Brunetta: Crescita 2019 negativa, aumenteranno deficit e debito

“Il problema è che, secondo i principali previsori, anche i primi mesi del 2019 non saranno migliori.

Confindustria ha dichiarato che, addirittura, il mese di gennaio sarà peggiore di dicembre, con i dati che lasciano presagire, ormai, che anche il primo trimestre dell’anno avrà segno negativo.

Avanti di questo passo è la crescita del Pil per l’intero 2019 sarà negativa. Con tutte le conseguenze che si produrranno sulla finanza pubblica, per effetto del peggioramento del deficit e del debito pubblico.

La manovra correttiva ammessa ieri dal sottosegretario alla presidenza Giancarlo Giorgetti potrebbe, di conseguenza, salire a quasi 20 miliardi di euro, dagli attuali 7-15 miliardi previsti, senza dimenticare i 23 miliardi necessari per evitare l’aumento dell’Iva dal prossimo gennaio.

Sperando che, nel frattempo, gli investitori non ricomincino a vendere in massa i nostri titoli di Stato e che le agenzie di rating non declassino ulteriormente il nostro rating sovrano. Difficile, tuttavia, che questo non avvenga, con gli ultimi dati macroeconomici alla mano”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi