Scuola, Marin: Il preside di Vò dice quello che pensano milioni di italiani

“Ho presentato ieri un’ interrogazione al ministro Azzolina sul dirigente scolastico di Vo’ finito sotto inchiesta disciplinare perche’ reo di aver osato criticare il comportamento del ministro con dei post su Facebook. Quello che ricordo al ministro e’ che la liberta’ di pensiero e’ garantita dalla Costituzione. E non e’ un optional! Nessuno puo’ essere messo sotto procedimento disciplinare per avere scritto quello che pensa e per di piu’ sempre con educazione e senza mai offendere chicchessia. Forse il ministro preferirebbe il pensiero unico, ma ahi lei per fortuna in Italia non e’ cosi’. Soprattutto il ministro dovrebbe rendersi conto che il suo operato non e’ criticato solo da un dirigente scolastico, ma da milioni di famiglie, studenti e insegnanti. E prenderne atto”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi