Scuola, Toffanin: Sulle paritarie Azzolina ascolti l’appello dei vescovi

“Sostengo con forza il grido d’allarme lanciato dalla Conferenza dei vescovi del Triveneto. Se salta la ‘gamba’ della scuola paritaria, finisce per saltare l’intero sistema della formazione e dell’educazione italiano, che non è assolutamente in grado di accogliere tutte le domande dei bambini e delle loro famiglie.

Non c’è solo un problema di carenza di docenti – ad oggi ci sono 85mila cattedre vuote. C’è anche la gravosa questione delle carenze strutturali di molti edifici scolastici statali incompatibili con le nuove norme sul distanziamento degli studenti. E’ ora di finirla con l’ipocrisia che serpeggia anche nella maggioranza. Siamo a luglio e non sappiamo come affrontare il nuovo anno scolastico: se da una parte è prevista la parità scolastica, dall’altra, purtroppo, sono troppe le disparità nel sostegno alle due gambe del sistema. Non si riesce a capire che le scuole paritarie cercano di dare il proprio contributo al bene degli alunni e delle loro famiglie e senza di queste il sistema nazionale scolastico sarebbe povero di offerta formativa.

La ministra Azzolina continua a dichiarare di non aver mai abbandonato gli studenti, ma i fatti la smentiscono. Si impegni piuttosto ad impedire che il sistema delle scuole paritarie collassi sotto i colpi della crisi: massima erogazione dei contributi e la completa detraibilità del costo della retta per il 2020. Senza queste precauzioni sarà difficile rimettere in piedi un sistema allo stremo”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi