Ue, Brunetta: Il governo presenti all’Europa e agli italiani un piano di riforme

Da “Il Giornale”

“Siamo completamente d’accordo con il presidente Silvio Berlusconi e la sua strategia di stare a contatto con l’Europa, utilizzando tutte le risorse messe in campo dall’Unione che in questo momento si rendono assolutamente necessarie per dare liquidità a famiglie e imprese che sono allo stremo, considerando anche che lo Stato, sia per via della mancanza di risorse a disposizione, sia per l’incapacità del governo giallorosso di reperirle, non riesce a dare quelle soluzioni finanziarie che invece l’Europa ha già messo sul piatto. Alla teoria del Mes usato come strumento di ricatto europeo nei confronti dell’Italia non crediamo, sia perché pensiamo che l’Europa sia la nostra casa, presente e futura, sia perché le risorse del Mes hanno come unica condizione quella di essere usate per le spese sanitarie, presenti e future, che per l’Italia sono elevatissime.

Non è quindi irresponsabile chiedere queste risorse ma, al contrario, il non farlo e subito, considerando che con queste si potrebbero già rendere operativi centinaia di progetti, sempre che il governo, nel frattempo, sia stato in grado di presentare all’Europa e agli italiani la necessaria riforma, cosa che a noi però ancora non risulta”.