Zona Logistica Semplificata, Bond: Bene l’inserimento di 25 comuni bellunesi, ma si pensi anche al Comelico

“La Regione Veneto ha individuato 25 comuni bellunesi per la nuova zls, zona logistica semplificata. Un’ottima iniziativa per l’economia della montagna, ma è necessario inserire anche il Comelico, che oggi con la chiusura della galleria, rischia una vera e propria desertificazione imprenditoriale ed economica”.

È quanto afferma il deputato Dario Bond, in merito alla Dgr del 18 gennaio 2022, con cui la Regione Veneto avvia il percorso per la definizione di una nuova Zona Logistica Semplificata, includendo anche i comuni di Cadore, Agordino, Zoldano e in piccolissima parte Valbelluna.

“La strada della fiscalità agevolata va benissimo per risollevare la montagna e far sentire meno forti le difficoltà che devono sobbarcarsi le imprese delle terre alte rispetto alle colleghe della pianura. Quindi benissimo la strada intrapresa dal Veneto. Ma è il caso di ridefinire il perimetro, inserendo anche il Comelico. Oggi quella vallata paga dinamiche di spopolamento più drammatiche rispetto ad altre zone bellunesi. E con la chiusura della galleria si rischia un’accelerazione senza pari, un nuovo esodo che va in qualche modo tamponato”.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi